Qualche volta, rimanere ciechi, fa comodo
.
.
.
.
.
.
#avegiada #psicologoave #studioave #psichologiaclinica Instagram Photos | videos | post

Qualche volta, rimanere ciechi, fa comodo . . . . . .

120 likes - 4 comments
[SCOPRI L’EMOZIONE]

Cosa vi comunica...?.
.
 Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti di Psicologia Pratica
.
️Se vuoi ripete anche tu questo test taggami come @psicologo.davidealgeri o usa l'Hashtag #INDOVINALEMOZIONE Instagram Photos | videos | post

[SCOPRI L’EMOZIONE] Cosa vi comunica...?. . Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti di Psicologia Pratica . ️Se vuoi ripete anche tu questo test taggami come o usa l'Hashtag

29 likes - 10 comments
Con la giornata di oggi non potevo scegliere cappellino più adatto!

#ansia 
#buongiorno Instagram Photos | videos | post

Con la giornata di oggi non potevo scegliere cappellino più adatto!

13 likes - 0 comments
Scaricare l'ansia a suon di selfie! 
Con accanto le pink si può affrontare tutto!

#pinkontheroad #graduationday #aiuto #ansia #unifi #amiche #friends Instagram Photos | videos | post

Scaricare l'ansia a suon di selfie! Con accanto le pink si può affrontare tutto!

20 likes - 1 comments
Hai difficoltà nell’affrontare #ansia e #stress ? Per non parlare dei #rapporti conflittuali con le persone che tuoi circondano? La #soluzione sono le nostre #consulenze #Coaching Instagram Photos | videos | post

Hai difficoltà nell’affrontare e ? Per non parlare dei conflittuali con le persone che tuoi circondano? La sono le nostre

2 likes - 0 comments
Ma che splendida giornata d'#ansia! 😂
Niente di meglio di un bel #mandala per curare tutti i problemi 🎨

#mandala #artlinestix #arttherapy #anxiety #photographers #followme #photooftheday #colours #art #scretch #love Instagram Photos | videos | post

Ma che splendida giornata d' 😂 Niente di meglio di un bel per curare tutti i problemi 🎨

15 likes - 0 comments

"Cosa fai a capodanno?" 😨🤤

2 likes - 0 comments
ATTACCO DI PANICO E DISTURBO DI PANICO

L’attacco di #panico viene descritto come un’improvvisa manifestazione di #ansia oppure di una rapida escalation di quella normalmente presente in un individuo; un episodio può definirsi attacco se sono contemporaneamente presenti un certo numero di sintomi somatici (tachicardia, sudorazione, tremori, dolore al petto, senso di soffocamento ecc…) o cognitivi (paura di morire o impazzire), che aumentano progressivamente e si manifestano entro un periodo di 10 minuti.
Se rimane, come appunto succede in molti casi, un episodio isolato, può essere trattato come un’esperienza non preoccupante, anche se comprensibilmente fonte di disagio. Perciò, un attacco di panico, o qualche attacco di panico nel corso della vita, non costituiscono di per sé un problema di significativa rilevanza clinica. 
Quando, allora, diventano davvero un problema? Quando sono presenti le condizioni per diagnosticare un Disturbo di Panico, cioè quando gli attacchi sono ricorrenti e seguiti da un periodo caratterizzato dalla forte #preoccupazione di avere altri attacchi, oppure per le loro conseguenze (molte persone che li provano riferiscono, infatti, di aver provato la paura di morire, perdere il controllo o impazzire) oppure, ancora, un cambiamento significativo dei propri comportamenti e anche, alla lunga, delle proprie abitudini di vita.
Spesso al disturbo di panico si affianca l’ Agorafobia, quella forma di ansia che si può provare in situazioni o luoghi da cui sarebbe difficile allontanarsi o in cui non è disponibile trovare aiuto, in caso di attacco di panico. Questa paura comporta una serie di evitamenti, per cui chi ne soffre di fatto limita fortemente, mano a mano che il tempo passa, la sua vita sociale, ritirandosi sempre di più per paura di trovarsi nella situazione di avere un nuovo attacco e di non avere gli strumenti necessari per farvi fronte. 
Quindi, la condizione per la presenza di un vero e proprio disturbo è l’instaurarsi di una serie di comportamenti di evitamento che mantengono e cronicizzano il problema nel tempo.

#psicoblogger #psico_blogger #psicoinfo #psiconotizie #psicologia #psicologiarimini #rimini #igrimini #psicoterapia Instagram Photos | videos | post

ATTACCO DI PANICO E DISTURBO DI PANICO L’attacco di viene descritto come un’improvvisa manifestazione di oppure di una rapida escalation di quella normalmente presente in un individuo; un episodio può definirsi attacco se sono contemporaneamente presenti un certo numero di sintomi somatici (tachicardia, sudorazione, tremori, dolore al petto, senso di soffocamento ecc…) o cognitivi (paura di morire o impazzire), che aumentano progressivamente e si manifestano entro un periodo di 10 minuti. Se rimane, come appunto succede in molti casi, un episodio isolato, può essere trattato come un’esperienza non preoccupante, anche se comprensibilmente fonte di disagio. Perciò, un attacco di panico, o qualche attacco di panico nel corso della vita, non costituiscono di per sé un problema di significativa rilevanza clinica. Quando, allora, diventano davvero un problema? Quando sono presenti le condizioni per diagnosticare un Disturbo di Panico, cioè quando gli attacchi sono ricorrenti e seguiti da un periodo caratterizzato dalla forte di avere altri attacchi, oppure per le loro conseguenze (molte persone che li provano riferiscono, infatti, di aver provato la paura di morire, perdere il controllo o impazzire) oppure, ancora, un cambiamento significativo dei propri comportamenti e anche, alla lunga, delle proprie abitudini di vita. Spesso al disturbo di panico si affianca l’ Agorafobia, quella forma di ansia che si può provare in situazioni o luoghi da cui sarebbe difficile allontanarsi o in cui non è disponibile trovare aiuto, in caso di attacco di panico. Questa paura comporta una serie di evitamenti, per cui chi ne soffre di fatto limita fortemente, mano a mano che il tempo passa, la sua vita sociale, ritirandosi sempre di più per paura di trovarsi nella situazione di avere un nuovo attacco e di non avere gli strumenti necessari per farvi fronte. Quindi, la condizione per la presenza di un vero e proprio disturbo è l’instaurarsi di una serie di comportamenti di evitamento che mantengono e cronicizzano il problema nel tempo.

2 likes - 0 comments
Hey kids, wanna buy some art?
25% OFF TODAY ON http://society6.com/timhofmann
25% di sconto su un sacco di merci, gadget, indumenti con su i miei disegnini.
Forza, che presto è Natale!! #ansia
#discount #sale #mostribrutti #monster #art #totebag #tshirt #hoodies #iphonecover #artistofinstagram #ticino #swissart #illustrazione #pillows #wallclock #corvietopi #watercolor #fox #artprint #arte #design #society6 #tbag #fashion #merchandise #lugano #luganolake #luganoarte #discount Instagram Photos | videos | post

Hey kids, wanna buy some art? 25% OFF TODAY ON http://society6.com/timhofmann 25% di sconto su un sacco di merci, gadget, indumenti con su i miei disegnini. Forza, che presto è Natale!!

14 likes - 0 comments
Qualche volta, rimanere ciechi, fa comodo
.
.
.
.
.
.
#avegiada #psicologoave #studioave #psichologiaclinica Instagram Photos | videos | post

Qualche volta, rimanere ciechi, fa comodo . . . . . .

120 likes - 4 comments
[SCOPRI L’EMOZIONE]

Cosa vi comunica...?.
.
 Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti di Psicologia Pratica
.
️Se vuoi ripete anche tu questo test taggami come @psicologo.davidealgeri o usa l'Hashtag #INDOVINALEMOZIONE Instagram Photos | videos | post

[SCOPRI L’EMOZIONE] Cosa vi comunica...?. . Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti di Psicologia Pratica . ️Se vuoi ripete anche tu questo test taggami come o usa l'Hashtag

29 likes - 10 comments
Con la giornata di oggi non potevo scegliere cappellino più adatto!

#ansia 
#buongiorno Instagram Photos | videos | post

Con la giornata di oggi non potevo scegliere cappellino più adatto!

13 likes - 0 comments
Scaricare l'ansia a suon di selfie! 
Con accanto le pink si può affrontare tutto!

#pinkontheroad #graduationday #aiuto #ansia #unifi #amiche #friends Instagram Photos | videos | post

Scaricare l'ansia a suon di selfie! Con accanto le pink si può affrontare tutto!

20 likes - 1 comments
Hai difficoltà nell’affrontare #ansia e #stress ? Per non parlare dei #rapporti conflittuali con le persone che tuoi circondano? La #soluzione sono le nostre #consulenze #Coaching Instagram Photos | videos | post

Hai difficoltà nell’affrontare e ? Per non parlare dei conflittuali con le persone che tuoi circondano? La sono le nostre

2 likes - 0 comments
Ma che splendida giornata d'#ansia! 😂
Niente di meglio di un bel #mandala per curare tutti i problemi 🎨

#mandala #artlinestix #arttherapy #anxiety #photographers #followme #photooftheday #colours #art #scretch #love Instagram Photos | videos | post

Ma che splendida giornata d' 😂 Niente di meglio di un bel per curare tutti i problemi 🎨

15 likes - 0 comments

"Cosa fai a capodanno?" 😨🤤

2 likes - 0 comments
ATTACCO DI PANICO E DISTURBO DI PANICO

L’attacco di #panico viene descritto come un’improvvisa manifestazione di #ansia oppure di una rapida escalation di quella normalmente presente in un individuo; un episodio può definirsi attacco se sono contemporaneamente presenti un certo numero di sintomi somatici (tachicardia, sudorazione, tremori, dolore al petto, senso di soffocamento ecc…) o cognitivi (paura di morire o impazzire), che aumentano progressivamente e si manifestano entro un periodo di 10 minuti.
Se rimane, come appunto succede in molti casi, un episodio isolato, può essere trattato come un’esperienza non preoccupante, anche se comprensibilmente fonte di disagio. Perciò, un attacco di panico, o qualche attacco di panico nel corso della vita, non costituiscono di per sé un problema di significativa rilevanza clinica. 
Quando, allora, diventano davvero un problema? Quando sono presenti le condizioni per diagnosticare un Disturbo di Panico, cioè quando gli attacchi sono ricorrenti e seguiti da un periodo caratterizzato dalla forte #preoccupazione di avere altri attacchi, oppure per le loro conseguenze (molte persone che li provano riferiscono, infatti, di aver provato la paura di morire, perdere il controllo o impazzire) oppure, ancora, un cambiamento significativo dei propri comportamenti e anche, alla lunga, delle proprie abitudini di vita.
Spesso al disturbo di panico si affianca l’ Agorafobia, quella forma di ansia che si può provare in situazioni o luoghi da cui sarebbe difficile allontanarsi o in cui non è disponibile trovare aiuto, in caso di attacco di panico. Questa paura comporta una serie di evitamenti, per cui chi ne soffre di fatto limita fortemente, mano a mano che il tempo passa, la sua vita sociale, ritirandosi sempre di più per paura di trovarsi nella situazione di avere un nuovo attacco e di non avere gli strumenti necessari per farvi fronte. 
Quindi, la condizione per la presenza di un vero e proprio disturbo è l’instaurarsi di una serie di comportamenti di evitamento che mantengono e cronicizzano il problema nel tempo.

#psicoblogger #psico_blogger #psicoinfo #psiconotizie #psicologia #psicologiarimini #rimini #igrimini #psicoterapia Instagram Photos | videos | post

ATTACCO DI PANICO E DISTURBO DI PANICO L’attacco di viene descritto come un’improvvisa manifestazione di oppure di una rapida escalation di quella normalmente presente in un individuo; un episodio può definirsi attacco se sono contemporaneamente presenti un certo numero di sintomi somatici (tachicardia, sudorazione, tremori, dolore al petto, senso di soffocamento ecc…) o cognitivi (paura di morire o impazzire), che aumentano progressivamente e si manifestano entro un periodo di 10 minuti. Se rimane, come appunto succede in molti casi, un episodio isolato, può essere trattato come un’esperienza non preoccupante, anche se comprensibilmente fonte di disagio. Perciò, un attacco di panico, o qualche attacco di panico nel corso della vita, non costituiscono di per sé un problema di significativa rilevanza clinica. Quando, allora, diventano davvero un problema? Quando sono presenti le condizioni per diagnosticare un Disturbo di Panico, cioè quando gli attacchi sono ricorrenti e seguiti da un periodo caratterizzato dalla forte di avere altri attacchi, oppure per le loro conseguenze (molte persone che li provano riferiscono, infatti, di aver provato la paura di morire, perdere il controllo o impazzire) oppure, ancora, un cambiamento significativo dei propri comportamenti e anche, alla lunga, delle proprie abitudini di vita. Spesso al disturbo di panico si affianca l’ Agorafobia, quella forma di ansia che si può provare in situazioni o luoghi da cui sarebbe difficile allontanarsi o in cui non è disponibile trovare aiuto, in caso di attacco di panico. Questa paura comporta una serie di evitamenti, per cui chi ne soffre di fatto limita fortemente, mano a mano che il tempo passa, la sua vita sociale, ritirandosi sempre di più per paura di trovarsi nella situazione di avere un nuovo attacco e di non avere gli strumenti necessari per farvi fronte. Quindi, la condizione per la presenza di un vero e proprio disturbo è l’instaurarsi di una serie di comportamenti di evitamento che mantengono e cronicizzano il problema nel tempo.

2 likes - 0 comments
Hey kids, wanna buy some art?
25% OFF TODAY ON http://society6.com/timhofmann
25% di sconto su un sacco di merci, gadget, indumenti con su i miei disegnini.
Forza, che presto è Natale!! #ansia
#discount #sale #mostribrutti #monster #art #totebag #tshirt #hoodies #iphonecover #artistofinstagram #ticino #swissart #illustrazione #pillows #wallclock #corvietopi #watercolor #fox #artprint #arte #design #society6 #tbag #fashion #merchandise #lugano #luganolake #luganoarte #discount Instagram Photos | videos | post

Hey kids, wanna buy some art? 25% OFF TODAY ON http://society6.com/timhofmann 25% di sconto su un sacco di merci, gadget, indumenti con su i miei disegnini. Forza, che presto è Natale!!

14 likes - 0 comments